Categorie
Design Pouf e Poltrone sacco Protagonisti di fiere ed eventi

L'oscar del design alla poltrona di Fracchia

Ve la ricordate la poltrona a sacco su cui sedeva Fracchia (Paolo Villaggio) contorcendosi nel vano tentativo di rimanere stabile mentre vi sprofondava sempre più? E non era certo l’unico ad aver di questi problemi. Ogni qual volta la designer milanese Manuela Bucci incontrava poltrone simili, il pensiero si soffermava su quelle posture a tratti grottesche. Perché non dare un aiutino a “Fantozzi” and Co? Così oltre ad avere ribaltato l’idea della tipica poltrona, con seduta rigida e imbottitura sopra, ha rivisitato e rivoluzionato il «sacco» rendendolo unico e strappando con la sua «Île Flottante» anche il prestigioso Red Dot, il «Pulitzer» dei designer. La Bucci ha usato la sua perizia di designer industriale, cresciuta alla scuola di maestri come Aldo Cibic  per trasformare il sacco in una seduta super stabile anche se leggera, più piccola del saccone di Fracchia e si è portata a casa,  nella fattispecie a Milano dove vive e lavora, il riconoscimento della giuria dei 37 esperti di design che anima il famoso Red Dot Institute in Germania. L’ha ritirato giusto qualche giorno fa a Singapore: 37 esperti mondiali hanno applaudito quella creazione, che aveva fatto capolino per la prima volta al Salone del Mobile. La sua formula magica – rigido su base morbida – è stata anche brevettata: l’Île Flottante galleggia come un’isola su un mare soffice, composto da palline di polistirolo espanso e rollofil sormontato da una scocca rigida, in plexiglass. 7
Ne ha già sfornate dieci di poltrone sacco, con scocche una diversa dall’altra perché, come racconta la Bucci, \”nel plexiglass può essere annegato ogni tipo di tessuto\”. I giochi cromatici sono infiniti e all’orizzonte c’è anche una versione in legno per gli esterni. Ha annegato anche le fotografie nel plexiglass, unendo le sue passioni, ed i suoi lavori: volti e paesaggi, anche meneghini, ingranditi al pixel e trasformati in pattern, in decoro. Il sogno, non così lontano, è trovare ora un’azienda che le metta in produzione e in circolazione. E pensare che la mamma della «Île Flottante» dopo il liceo artistico al Santa Marta stava per svoltare verso Ingegneria: fortunatamente scoprì che il Politecnico aveva dedicato una sezione al Design e si tuffò. Dopo aver intrapreso la strada del design industriale e dopo aver lavorato con Makio Hasuike, Manuela Bucci iniziò la sua carriera da solista, col suo studio in via Savona, continuando la consulenza per grandi marchi e coltivando i suoi progetti nel cassetto, come la poltrona anti «effetto Fracchia», appunto.
L’ Île Flottante» made in Milano non sprofonda ma vola a Singapore e sfila davanti ai guru del design. Arriva anche il messaggino di un amico, con la foto di Paolo Villaggio di profilo, seduto sul sacco: «Se Fracchia avesse avuto una Île Flottante non sarebbe stato così». Avrebbe tenuto la schiena dritta. Il pensiero di Manuela Bucci ora vola anche a lui. «Sarebbe stato bello farlo sedere lì».

Categorie
Aziende dei Pouf Design Moderne Pouf e Poltrone sacco Protagonisti di fiere ed eventi

Modaedesign.com sbarca al Fuorisalone con i pouf e le poltrone saccoModaedesign.com at the “Fuorisalone” presenting its bean bag chairs and ottomans.

L’azienda Modaedesign.com sarà ospite del Fuorisalone dal 14 al 19 aprile prossimi, portando con sé i pouf e le poltrone sacco.

\"fuorisalone\"
È l’anno internazionale della luce proclamato dall’Unesco. Oggi, più che mai, la luce e l’illuminazione assumono quindi un ruolo fondamentale, anche in forza della rivoluzione che la tecnologia a led ha portato nelle vite di famiglie ma anche e soprattutto di collettività. Ma naturalmente ci sarà anche l\’arredamento e quindi pouf e poltrone sacco.
Per questo sarà un’edizione molto importante di Euroluce, la fiera biennale, con il relativo Fuorisalone, che si tiene a Milano presso Officina 14. «Euroluce – si legge nella presentazione della fiera biennale – presenta una proposta merceologica ampia e di elevata qualità che, dall\’originaria attenzione verso il decorativo, si è ampliata verso altri settori quali l\’illuminotecnica, l\’illuminazione stradale, le sorgenti luminose e i loro sistemi di controllo proponendosi quale esclusivo punto di riferimento per il settore Luce. In sinergia, uno stimolante programma di iniziative collaterali in collaborazione con le associazioni che rappresentano i lighting designer».
Ma non esiste illuminazione senza arredamento e non esistono entrambi senza design. Lo sa bene l’azienda Modaedesign.com che sarà presente quest’anno a Fuorisalone con il suo ricco catalogo di complementi per l’arredamento (pouf e poltrone sacco in primis) e per illuminazione. Si tratta di un catalogo ricco sia dal punto di vista estetico, sia dal punto di vista della tecnologia.
Saranno infatti presenti anche i pouf e le poltrone sacco di Modaedesign.com perché non si può prescindere dall’arredamento quando si parla di illuminazione. Per conoscere il catalogo e le novità di Modaedesign.com basta recarsi al Fuorisalone, in via Tortona 14 a Milano, nei giorni di fiera compresi tra il 14 e il 19 aprile prossimi.The firm Modaedesign.com will participate this year from the 14th to the 19th of April to the \”Fuorisalone\” trade show in Milan presenting its ottomans and bean bag chairs. \"fuorisalone\"
2015 has been declared by the Unesco the international year of light. Today more than ever light and lighting take on a pivotal role, also because of the technological revolution brought into our homes by the use of LED bulbs. Of course, there will also be furniture and therefore ottomans and bean bag chairs.
That is why this is a very important edition of Euroluce, the biennal trade show, with its connected Fuorisalone, that will take place in Milan (Italy) at the Officina 14. “Euroluce – we read in the official brochure of the trade show – presents a wide choice of high quality products that, from its original decorative  focus, have widened its scope to other sectors, like lighting engineering, street lighting, light sources and their control systems, becoming almost the exclusive point of reference for the lighting industry.”
However there cannot be lighting without furniture and both do not exist without design. Modaedesign.com knows this well and this year it is present with its rich catalogue of home furnishings above all ottomans and bean bag chairs, and light fixtures.
It is a rich catalogue both esthetically and technologically. So we invite you to visit Fuorisalone from April 14th to the 19th to discover all the latest from Modaedesign.com.

Categorie
Design Moderne Pouf e Poltrone sacco

POUF A SACCO SPECIALE FUORI SALONE: LE A\’ZIZZ TRA ARTE E DESIGN TORNANO IN ZONA TORTONA

Giuseppe Iavicoli e i suoi A\’ZIZZ saranno ancora una volta protagonisti del FUORI SALONE 2013.
Tante, però, le novità che ci attendono.
Le A\’zizz, infatti, quest\’anno saranno personalizzate da grandi artisti, che collaboreranno con il nostro Iavicoli.
Cari looverstits, per voi ci sono in serbo sorprese a non finire!!!
Come racconta nel sito ufficiale delle A\’ZIZZ, www.loovertits.it, l\’eccentrico designer chiama a partecipare alla creazione di nuove e volanti poltroncine a sacco A’zizz, alcuni tra i più straordinari protagonisti dell\’arte.
Ciò avviene per ottenere \”visioni nuove di un progetto di design\” dall\’identità complessa. \”Il seno – afferma l\’autore- è un’immagine fortemente evocativa che richiama l’archetipo dell’amore materno e della fertilità ed è quindi una fonte d’ispirazione universale e trasversale a tutti i tipi di arte, cultura e tecnica.\”
Morbidi, allegri, provocanti: i pouf a sacco A\’ZIZZ inonderanno di energia e vitalità le vie del Fuori Salone, con i loro colori e le loro stranezze artistiche, così da rendere ZONA TORTONA ancora più moderna e alternativa.
Come anche le precedenti versioni, i pouf a sacco A\’zizz 2013 sapranno davvero stupirci!!!
Ideali per rallegrare terrazze, giardini, discoteche e location di tendenza, nel sito si osservano differenti tipologie di pouf a saccoAZIZZ, ognuna per  ogni gusto e tendenza.
Vi sono le A’Zizz Ecopelle Classic, le eco friendly KAIT SURF, le A\’zizz pezzo unico. Tutte linee di altissima qualità e straordinario design, a cui dedicheremo un post per approfondire le caratteristiche tecniche.
Vi lasciamo con una breve biografia del designer Iavicoli, in arte Beppe Treccia, e alcune immagini dei pouf.
Vi ricordiamo che chiunque volesse, può acquistare i pouf  TITS direttamente dal sito LOOVERTITS.
http://www.loovertits.com/
LE ORIGINI DI A\’ZIZZ
A’zizz viene presentata in occasione del Fuori Salone Del Mobile di Milano nell’aprile 2005 con un’installazione sul ponte di Porta Genova, location perfetta per esibire le sedute e dare l’opportunità a centinaia di persone di rilassarsi, chiacchierare, bere un drink.

L\’IDEATORE DEI POUF A SACCO TITS – BIOGRAFIA DELL\’ART DESIGNER BEPPE TRECCIA
dal sito ufficiale
Giuseppe Iavicoli, in arte “Beppe Treccia” , nasce a Roma e cresce nella città abruzzese di Vasto, terra di pescatori e sognatori.
Essendo più incline ad inseguire i sogni che i pesci parte alla volta di Milano dove si diploma all’Istituo Europeo di Design e fonda uno dei primi LaVoratori Creativi multidisciplinari “ AREA” con ex compagni universitari, professionisti grafici, illustratori, fotografi, architetti e interior designer , iniziando già a sviluppare il suo modo trasversale di pensare e progettare.
Nel 2001 lavora come Art Director nel campo della Moda e nel 2004 realizza “A’Zizz” la famosa poltrona a forma di seno .
Nel 2007 presenta insieme a Gianluigi Ruju il progetto Puzzle4Peace ( ribattezzato PuzzleOnePlanet in occasione dell’esposizione presso il fuori salone del mobile di milano nel 2013) del quale è tutt’ora Art Director e Designer.
PuzzleOnePlanet si presenta come il punto di incontro tra creatività ed ecocompatibilità promuovendo oggetti di design ottenuti con l’utilizzo di materiali riciclabili ed eco-friedly.
Questi oggetti, realizzati grazie alla collaborazione di artisti e designer italiani ed internazionali, hanno in comune il tema del puzzle come simbolo di aggregazione e cooperazione per un orizzonte più ampio.
Tra i molti obiettivi di questa iniziativa c’è anche quello di creare il puzzle più grande del mondo in una live performance pluripartecipata in occasione dell’expo 2015.
Attualmente, attraverso la piattaforma SpaziPossibili, Beppe organizza rassegne, esibizioni, collettive e produce contenuti per eventi artistici, sociali e istituzionali promuovendo così artisti, designer e giovani scrittori.