Categorie
Aziende dei Pouf Novità Pouf e Poltrone sacco

Avalon e i suoi pouf a sacco ancor più ergonomici!

Tutti ormai conosciamo i pouf a sacco dell\’azienda Avalon, leader nel settore della produzione di queste sedute sempre ormai più diffuse e che tanto amiamo. Potremmo pensare che Avalon abbia ormai raggiunto il massimo della qualità, ma riescono sempre a stupirci! Da pochi giorni, infatti, i pouf della famiglia Avalon presentato una caratteristica in più: una nuova imbottitura! Il nuovo riempimento è costituito da perle di polistirolo EPS PRO QUALITY di produzione italiana, in linea con la filosofia dell\’azienda interamente Made in Italy, che rendono il pouf ancor più ergonomico!

Le nuove perle fanno sì che i pouf siano subito pronti all\’uso! La nuova imbottitura, infatti, non ha bisogno di breve tempo per raggiungere il massimo della sua morbidezza e confort, come tutti gli altri pouf sul mercato, ma anzi, permette al pouf di offrire, dal primo istante in cui viene utilizzato, il massimo dell\’ergonomicità.

Questa nuova scelta è stata effettuata per poter offrire ai propri clienti sempre un prodotto di maggior qualità, senza mai fermarsi nella ricerca di tecniche di produzione all\’avanguardia ed innovative.

[amazon_link asins=\’B00CMS1VN8,B072F2Q2YF,B0735K8TVK,B07CTRN5NQ,B00CMRXVS2\’ template=\’ProductCarousel\’ store=\’poufsacco-21\’ marketplace=\’IT\’ link_id=\’36c27d6a-d5e6-11e8-87ea-fd5898ea1043\’]

I pouf della famiglia Avalon sono disponibili su vari siti e market differenti: essi, infatti, sono disponibili sullo store ufficiale dell\’azienda, sullo store del loro principale rivenditore Moda e Design, ma anche sui market più popolari, come Amazon ed Ebay.

Non solo i pouf a sacco, ma tutti i pouf targati Avalon presentano questa nuova imbottitura: sia i cuscini, che i pouf cilindro, passando per i cubo e le poltrone sacco, ed in ogni tessuto disponibile, dal tecnico all\’ecopelle, in una vasta gamma di colorazioni offerta dall\’azienda per soddisfare tutti i suoi clienti.

E tu cosa aspetti? Prova i nuovi pouf Avalon e fammi sapere cosa ne pensi!

Categorie
Design Pouf e Poltrone sacco

Comfort e relax: il pouf sacco

Chi, tornando da una lunga giornata di lavoro, non desidera solo un comodo angolo dove dedicarsi solo a sé, lasciando fuori tutti i pensieri e rilassando la mente? Ed il pouf sacco è il compagno ideale nella vostra zona relax.
Le dimensioni del vostro pouf ideale sceglietele voi, piccolo e versatile per chi è alla ricerca di complementi d\’arredo salvaspazio o extralarge per chi non vuole rinunciare al piacere delle coccole estreme: la cosa certa è che una volta provato, non lo lascerete più scappare.

Il pouf sacco rappresenta da sempre il complemento d\’arredo che fonde in sé perfettamente l\’idea di estetica e di comfort. Esso, infatti, oltre ad essere una seduta bella da vedere, rappresenta la seduta ideale per godersi un momento di relax, magari leggendo un libro, scrivendo al pc o semplicemente guardando la tv.

Grazie alla loro graziosa estetica, i pouf sacco sono complementi d’arredo di design in piena regola.
I pouf sacco da salotto sono infatti moderni, colorati e alcuni anche personalizzati. Alcuni pouf sono sfoderabili mentre altri realizzati in tessuto lavabile, quindi nessun problema di pulizia anche nella scelta dei colori chiari.

Non esiste, infatti, zona relax che si rispetti senza almeno un pouf sacco. Si tratta di complementi d’arredo versatili e pratici che consentono in modo divertente di avere una seduta in più all’interno della zona prescelta. Per una zona relax di tutto rispetto il consiglio è quello di arredare un angolo di salotto con un pouf sacco, in questo modo il comfort è garantito.

Categorie
Design Pouf e Poltrone sacco Protagonisti di fiere ed eventi

L'oscar del design alla poltrona di Fracchia

Ve la ricordate la poltrona a sacco su cui sedeva Fracchia (Paolo Villaggio) contorcendosi nel vano tentativo di rimanere stabile mentre vi sprofondava sempre più? E non era certo l’unico ad aver di questi problemi. Ogni qual volta la designer milanese Manuela Bucci incontrava poltrone simili, il pensiero si soffermava su quelle posture a tratti grottesche. Perché non dare un aiutino a “Fantozzi” and Co? Così oltre ad avere ribaltato l’idea della tipica poltrona, con seduta rigida e imbottitura sopra, ha rivisitato e rivoluzionato il «sacco» rendendolo unico e strappando con la sua «Île Flottante» anche il prestigioso Red Dot, il «Pulitzer» dei designer. La Bucci ha usato la sua perizia di designer industriale, cresciuta alla scuola di maestri come Aldo Cibic  per trasformare il sacco in una seduta super stabile anche se leggera, più piccola del saccone di Fracchia e si è portata a casa,  nella fattispecie a Milano dove vive e lavora, il riconoscimento della giuria dei 37 esperti di design che anima il famoso Red Dot Institute in Germania. L’ha ritirato giusto qualche giorno fa a Singapore: 37 esperti mondiali hanno applaudito quella creazione, che aveva fatto capolino per la prima volta al Salone del Mobile. La sua formula magica – rigido su base morbida – è stata anche brevettata: l’Île Flottante galleggia come un’isola su un mare soffice, composto da palline di polistirolo espanso e rollofil sormontato da una scocca rigida, in plexiglass. 7
Ne ha già sfornate dieci di poltrone sacco, con scocche una diversa dall’altra perché, come racconta la Bucci, \”nel plexiglass può essere annegato ogni tipo di tessuto\”. I giochi cromatici sono infiniti e all’orizzonte c’è anche una versione in legno per gli esterni. Ha annegato anche le fotografie nel plexiglass, unendo le sue passioni, ed i suoi lavori: volti e paesaggi, anche meneghini, ingranditi al pixel e trasformati in pattern, in decoro. Il sogno, non così lontano, è trovare ora un’azienda che le metta in produzione e in circolazione. E pensare che la mamma della «Île Flottante» dopo il liceo artistico al Santa Marta stava per svoltare verso Ingegneria: fortunatamente scoprì che il Politecnico aveva dedicato una sezione al Design e si tuffò. Dopo aver intrapreso la strada del design industriale e dopo aver lavorato con Makio Hasuike, Manuela Bucci iniziò la sua carriera da solista, col suo studio in via Savona, continuando la consulenza per grandi marchi e coltivando i suoi progetti nel cassetto, come la poltrona anti «effetto Fracchia», appunto.
L’ Île Flottante» made in Milano non sprofonda ma vola a Singapore e sfila davanti ai guru del design. Arriva anche il messaggino di un amico, con la foto di Paolo Villaggio di profilo, seduto sul sacco: «Se Fracchia avesse avuto una Île Flottante non sarebbe stato così». Avrebbe tenuto la schiena dritta. Il pensiero di Manuela Bucci ora vola anche a lui. «Sarebbe stato bello farlo sedere lì».

Categorie
Design La storia dei Pouf Pouf e Poltrone sacco

Cos'è un pouf a sacco?

Sebbene esso sia un complemento d\’arredo molto diffuso, molto spesso mi viene chiesto \”ma cos\’è un pouf sacco?\”. Un pouf sacco è una particola e comoda seduta che unisce funzionalità e design.
I motivi che inducono sempre più molte persone a scegliere una poltrona a sacco sono diversi. Il primo è economico: essendo prodotte con materiali molto diversi (eco-pelle, pelle e tessuti), è possibile trovare sul mercato prodotti accessibili a tutti. Inoltre, essendo prive di struttura rigida in ferro o legno, si adattano maggiormente agli spazi meno ampi, sono più facilmente trasportabili e versatili.
\"poufSono ideali per un arredamento moderno e, se particolarmente colorate, possono fare la gioia dei bambini nelle loro camerette. Ma non è escluso che, materiali più pregiati e colori più sobri, possano renderle un dettaglio interessante anche per arredamenti più ricercati e tradizionali. Tuttavia, come ho già detto, i pouf sacco non sono oggetti d\’arredo solo belli da vedere perché, adattandosi perfettamente al corpo avvolgendolo e assecondandone le forme e le posizioni, si rivelano anche particolarmente comodi.
Ma di cosa sono fatti i pouf sacco? E cosa li rende così comodi? Ciò che rende estremamente comodi questi pouf è principalmente il loro interno. L\’interno dei pouf sacco, infatti, è composto da palline di polistirolo espanso ad altissima resistenza che sono responsabili dell\’adattamento della poltrona al corpo di chi vi si siede, rendendo quindi estremamente comoda la seduta. Il rivestimento può essere composto da diversi materiali: eco-pelle, materiali plastici, pellami pregiati, tessuti (dal cotone ai materiali sintetici). I modelli possono essere diversi e prevedere, altresì, una cerniera che consenta di estrarne il contenuto e consentire un agevole lavaggio. Quelle più sofisticate (e, anche più costose) riescono a trasformarsi, altresì, in una chaise longue prestandosi, così, anche ad altri usi. Quelle più economiche o persino realizzate artigianalmente in casa sono riempite con brandelli di stoffa e il rivestimento, anch\’esso in tessuto, è composto da diverse fasce ricucite da mani abili.
Questi pouf sono inoltre molto funzionali e la loro manutenzione non richiede grandi sforzi. La pulizia dei pouf sacco, infatti, è semplice anche se l\’utilizzo di materiali diversi richiede l\’uso di prodotti detergenti specifici ma facilmente reperibili. Nel caso di pouf in pelle è consigliabile l\’uso di un prodotto per pellami, spesso in schiuma, da stendere con un panno morbido, per evitare graffi.
\"poufNell\’ipotesi di rivestimento in eco-pelle o materiali plastici è sufficiente l\’uso di un panno inumidito con dell\’acqua nella quale sia stato preventivamente diluito un prodotto igienizzante neutro. Se il pouf è rivestito in tessuto, è preferibile che sia munito di cerniera per 31consentirne lo svuotamento e il lavaggio a mano o in lavatrice. In quest\’ultimo caso sarà bene accertarsi che il rivestimento sia completamente asciutto prima di ricomporre il pouf, per evitare cattivi odori legati all\’umidità.
Come ogni altro pezzo che arreda le nostre case quindi, la scelta della poltrona è dettata da considerazioni legate alla funzionalità, all\’estetica, nonché alla possibilità di economizzare, da un lato, il poco tempo a disposizione con una poltrona che non richiede una particolare cura, dall\’altro, lo spazio spesso limitato poiché, all\’occasione, il sacco può essere riposto in un qualsiasi angolo della casa e scomparire. Non ultimo si può pensare, quando la poltrona sarà vecchia, di riutilizzarne l\’interno e ripristinare il rivestimento, magari con un materiale meno pregiato e arredare ambienti meno utilizzati o più rustici dell\’appartamento; abbinarla ad un\’amaca in veranda; farla diventare un gioco per i bambini senza la preoccupazione che si rovini.

Categorie
Design Moderne Pouf e Poltrone sacco

La convenienza della poltrona sacco

Ai superficiali sembra solo un relitto degli anni \’60 e \’70, ma la poltrona sacco è ben di più.

\"pouf_bin_nano_3\"
Le poltrone sacco rappresentano invece una seduta imprescindibile per tutti coloro che desiderano esplorare gli stili di arredamento moderni. Le poltrone sacco possiedono infatti una serie di caratteristiche interessanti, che le rendono un must per tantissime ragioni differenti. Eccone alcune, per esempio.
La prima ragione è la comodità: una volta che si è provata una poltrona sacco di Avalon ci si sentirà risucchiati da un vortice di comodità. È un modo di vivere la casa differente, ma con qualità.
La seconda ragione risiede invece nella versatilità. Non vuol dire che tutte le sedute della casa, ma neppure tutte le sedute della zona living debbano essere poltrone sacco. La poltrona sacco può essere abbinata ad altri tipi di sedute, per così dire più \”tradizionali\”, come divani, sedie, poltrone e pouf.
La terza ragione è il colore. Le poltrone sacco possono rappresentare un elemento di armonia o un elemento di rottura cromatica, che contribuisce a rafforzare l\’assetto estetico della stanza in cui la poltrona sacco sarà posta.
L\’ultima ragione è meno pratica e più emotiva: una poltrona sacco dà l\’idea di compagnia. Famiglia, amici, animali domestici: una poltrona sacco sembra accogliere tutti, con suggestione, comodità e versatilità.

Categorie
Design Moderne Pouf e Poltrone sacco

Abbinare la poltrona sacco al divano

Chi l\’ha detto che un divano e una poltrona sacco non possano convivere nella stessa stanza?

\"avalon_pouf_poltrona_sacco_CUSCINO_XXL_ecopelle_jazz\"
Divano e poltrona sacco possono essere infatti usati contemporaneamente nello stesso spazio. Ma come si fa, come si procede? Qualcuno considera la scelta contemporanea di queste sedute stridente, ma non lo è, a meno che il divano e il resto dello stile d\’arredamento siano classico, nel vero senso della parola. Ma coerentemente con lo stile moderno scelto, tutto è invece possibile.
Quando si abbina una poltrona sacco a un divano, le parole d\’ordine possono essere armonia cromatica: il colore del divano e della poltrona sacco possono essere uguali o anche simili, o addirittura in contrasto, seguendo la teoria dei colori complementari, qualora la stanza sia destinata a qualcosa di molto molto colorato. Possono esserlo, ma non è detto che si seguano delle regole in tal senso.
Ci può essere anche un\’identità di materiali per il divano e la poltrona sacco: questo potrebbe essere l\’ideale, anche se è difficile da perseguire, in particolare se le sedute vengono comprate da aziende diverse oppure in momenti diversi. Ma non si tratta comunque di una condizione necessaria: all\’interno di alcuni stili moderni, tutto è permesso, soprattutto se, per esempio, il divano consta di una copertura per qualche ragione.