Categorie
Design La storia dei Pouf Pouf e Poltrone sacco

Cos'è un pouf a sacco?

Sebbene esso sia un complemento d\’arredo molto diffuso, molto spesso mi viene chiesto \”ma cos\’è un pouf sacco?\”. Un pouf sacco è una particola e comoda seduta che unisce funzionalità e design.
I motivi che inducono sempre più molte persone a scegliere una poltrona a sacco sono diversi. Il primo è economico: essendo prodotte con materiali molto diversi (eco-pelle, pelle e tessuti), è possibile trovare sul mercato prodotti accessibili a tutti. Inoltre, essendo prive di struttura rigida in ferro o legno, si adattano maggiormente agli spazi meno ampi, sono più facilmente trasportabili e versatili.
\"poufSono ideali per un arredamento moderno e, se particolarmente colorate, possono fare la gioia dei bambini nelle loro camerette. Ma non è escluso che, materiali più pregiati e colori più sobri, possano renderle un dettaglio interessante anche per arredamenti più ricercati e tradizionali. Tuttavia, come ho già detto, i pouf sacco non sono oggetti d\’arredo solo belli da vedere perché, adattandosi perfettamente al corpo avvolgendolo e assecondandone le forme e le posizioni, si rivelano anche particolarmente comodi.
Ma di cosa sono fatti i pouf sacco? E cosa li rende così comodi? Ciò che rende estremamente comodi questi pouf è principalmente il loro interno. L\’interno dei pouf sacco, infatti, è composto da palline di polistirolo espanso ad altissima resistenza che sono responsabili dell\’adattamento della poltrona al corpo di chi vi si siede, rendendo quindi estremamente comoda la seduta. Il rivestimento può essere composto da diversi materiali: eco-pelle, materiali plastici, pellami pregiati, tessuti (dal cotone ai materiali sintetici). I modelli possono essere diversi e prevedere, altresì, una cerniera che consenta di estrarne il contenuto e consentire un agevole lavaggio. Quelle più sofisticate (e, anche più costose) riescono a trasformarsi, altresì, in una chaise longue prestandosi, così, anche ad altri usi. Quelle più economiche o persino realizzate artigianalmente in casa sono riempite con brandelli di stoffa e il rivestimento, anch\’esso in tessuto, è composto da diverse fasce ricucite da mani abili.
Questi pouf sono inoltre molto funzionali e la loro manutenzione non richiede grandi sforzi. La pulizia dei pouf sacco, infatti, è semplice anche se l\’utilizzo di materiali diversi richiede l\’uso di prodotti detergenti specifici ma facilmente reperibili. Nel caso di pouf in pelle è consigliabile l\’uso di un prodotto per pellami, spesso in schiuma, da stendere con un panno morbido, per evitare graffi.
\"poufNell\’ipotesi di rivestimento in eco-pelle o materiali plastici è sufficiente l\’uso di un panno inumidito con dell\’acqua nella quale sia stato preventivamente diluito un prodotto igienizzante neutro. Se il pouf è rivestito in tessuto, è preferibile che sia munito di cerniera per 31consentirne lo svuotamento e il lavaggio a mano o in lavatrice. In quest\’ultimo caso sarà bene accertarsi che il rivestimento sia completamente asciutto prima di ricomporre il pouf, per evitare cattivi odori legati all\’umidità.
Come ogni altro pezzo che arreda le nostre case quindi, la scelta della poltrona è dettata da considerazioni legate alla funzionalità, all\’estetica, nonché alla possibilità di economizzare, da un lato, il poco tempo a disposizione con una poltrona che non richiede una particolare cura, dall\’altro, lo spazio spesso limitato poiché, all\’occasione, il sacco può essere riposto in un qualsiasi angolo della casa e scomparire. Non ultimo si può pensare, quando la poltrona sarà vecchia, di riutilizzarne l\’interno e ripristinare il rivestimento, magari con un materiale meno pregiato e arredare ambienti meno utilizzati o più rustici dell\’appartamento; abbinarla ad un\’amaca in veranda; farla diventare un gioco per i bambini senza la preoccupazione che si rovini.

Categorie
Design Moderne Pouf e Poltrone sacco

POUF A SACCO SPECIALE FUORI SALONE: LE A\’ZIZZ TRA ARTE E DESIGN TORNANO IN ZONA TORTONA

Giuseppe Iavicoli e i suoi A\’ZIZZ saranno ancora una volta protagonisti del FUORI SALONE 2013.
Tante, però, le novità che ci attendono.
Le A\’zizz, infatti, quest\’anno saranno personalizzate da grandi artisti, che collaboreranno con il nostro Iavicoli.
Cari looverstits, per voi ci sono in serbo sorprese a non finire!!!
Come racconta nel sito ufficiale delle A\’ZIZZ, www.loovertits.it, l\’eccentrico designer chiama a partecipare alla creazione di nuove e volanti poltroncine a sacco A’zizz, alcuni tra i più straordinari protagonisti dell\’arte.
Ciò avviene per ottenere \”visioni nuove di un progetto di design\” dall\’identità complessa. \”Il seno – afferma l\’autore- è un’immagine fortemente evocativa che richiama l’archetipo dell’amore materno e della fertilità ed è quindi una fonte d’ispirazione universale e trasversale a tutti i tipi di arte, cultura e tecnica.\”
Morbidi, allegri, provocanti: i pouf a sacco A\’ZIZZ inonderanno di energia e vitalità le vie del Fuori Salone, con i loro colori e le loro stranezze artistiche, così da rendere ZONA TORTONA ancora più moderna e alternativa.
Come anche le precedenti versioni, i pouf a sacco A\’zizz 2013 sapranno davvero stupirci!!!
Ideali per rallegrare terrazze, giardini, discoteche e location di tendenza, nel sito si osservano differenti tipologie di pouf a saccoAZIZZ, ognuna per  ogni gusto e tendenza.
Vi sono le A’Zizz Ecopelle Classic, le eco friendly KAIT SURF, le A\’zizz pezzo unico. Tutte linee di altissima qualità e straordinario design, a cui dedicheremo un post per approfondire le caratteristiche tecniche.
Vi lasciamo con una breve biografia del designer Iavicoli, in arte Beppe Treccia, e alcune immagini dei pouf.
Vi ricordiamo che chiunque volesse, può acquistare i pouf  TITS direttamente dal sito LOOVERTITS.
http://www.loovertits.com/
LE ORIGINI DI A\’ZIZZ
A’zizz viene presentata in occasione del Fuori Salone Del Mobile di Milano nell’aprile 2005 con un’installazione sul ponte di Porta Genova, location perfetta per esibire le sedute e dare l’opportunità a centinaia di persone di rilassarsi, chiacchierare, bere un drink.

L\’IDEATORE DEI POUF A SACCO TITS – BIOGRAFIA DELL\’ART DESIGNER BEPPE TRECCIA
dal sito ufficiale
Giuseppe Iavicoli, in arte “Beppe Treccia” , nasce a Roma e cresce nella città abruzzese di Vasto, terra di pescatori e sognatori.
Essendo più incline ad inseguire i sogni che i pesci parte alla volta di Milano dove si diploma all’Istituo Europeo di Design e fonda uno dei primi LaVoratori Creativi multidisciplinari “ AREA” con ex compagni universitari, professionisti grafici, illustratori, fotografi, architetti e interior designer , iniziando già a sviluppare il suo modo trasversale di pensare e progettare.
Nel 2001 lavora come Art Director nel campo della Moda e nel 2004 realizza “A’Zizz” la famosa poltrona a forma di seno .
Nel 2007 presenta insieme a Gianluigi Ruju il progetto Puzzle4Peace ( ribattezzato PuzzleOnePlanet in occasione dell’esposizione presso il fuori salone del mobile di milano nel 2013) del quale è tutt’ora Art Director e Designer.
PuzzleOnePlanet si presenta come il punto di incontro tra creatività ed ecocompatibilità promuovendo oggetti di design ottenuti con l’utilizzo di materiali riciclabili ed eco-friedly.
Questi oggetti, realizzati grazie alla collaborazione di artisti e designer italiani ed internazionali, hanno in comune il tema del puzzle come simbolo di aggregazione e cooperazione per un orizzonte più ampio.
Tra i molti obiettivi di questa iniziativa c’è anche quello di creare il puzzle più grande del mondo in una live performance pluripartecipata in occasione dell’expo 2015.
Attualmente, attraverso la piattaforma SpaziPossibili, Beppe organizza rassegne, esibizioni, collettive e produce contenuti per eventi artistici, sociali e istituzionali promuovendo così artisti, designer e giovani scrittori.

 

Categorie
Design Moderne Pouf e Poltrone sacco

Il pouf a sacco rosa: per un design tutto al femminile

Dare un tocco di femminilità alla propria abitazione è facilissimo! Basta giocare con la propria creatività,   e servirsi di un elemento di arredo fresco, grazioso ed elegante, che possa caratterizzare gli  interni con stile.
Un pouf a sacco di colore rosa potrebbe essere di vostro aiuto.

Ottenuto miscelando il rosso e il bianco, talvolta descritto come un colore della gamma del rosso, il rosa può  essere considerato un rosso chiaro, delicato e naturale.
Il rosa è un  colore  che da sempre viene associato a immagini di candore, grazia e purezza, sentito quasi come simbolo di una tipologia di amore non tanto passionale quanto romantico-sentimentale.
Amato da molte di noi fin dalla tenera età, il rosa fa un po\’ parte del nostro mondo, in fondo ci contraddistingue, e di fatto viene naturale affiancarlo all\’immagine della femminilità per eccellenza.
Per queste ragioni, introdurre nel soggiorno un pouf a sacco di quel colore significa portare un  po\’ piú di sé, del proprio io, della propria personalità  all\’interno dello spazio personale.
Il pouf a sacco già di per sé possiede quelle qualità di comfort, delicatezza e morbidezza che lo rendono elemento di arredo tra i più apprezzati sul mercato, e presenti ormai nella maggioranza delle case contemporanee.
Un soggiorno con un  pouf è già  di per sé sinonimo di eleganza e modernità.
Il pouf a sacco rosa, invece, è qualcosa in più.
Aggiungere un pouf a sacco nel salotto di casa, significa infatti non solo optare per una soluzione di design ricercata e elegante, ma significa quasi marcare in qualche modo il nostro territorio, ricordare agli ospiti una presenza femminile che vuole manifestare il suo essere, la sua dolcezza, ma anche la sua determinata personalità.
Il pouf a sacco rosa diventa così un elemento segno di qualcosa di altro, di una appartenenza a un mondo forse ancora un po\’ fiabesco e di sogno, romantico all\’inverosimile.
Ideale infatti, risulta essere, anche per la camera delle bambine, o nelle sale di attesa di parrucchiere e centri di estetica.
Tra le alternative interessanti di pouf a sacco rosa, vi suggeriamo la proposta di Avalon, di cui vi lasciamo  i dettagli tecnici.
In rete, il pouf a sacco rosa di Avaalon è acquistabile a meno di novanta euro.

Descrizione tecnica
Comodissimo pouf a sacco, grazie alla forma studiata diventa una GRANDISSIMA poltrona molto confortevole, grazie al polistirolo in palline riesce ad assumere numerose forme e voi potete scegliere la piu\’ comoda. In tessuto tecnico colore ROSA. I colori dal vivo possono essere leggermente diversi. Dal design moderno, ideale per interni, esterni, giardini e piscine. Questo modello di pouf e\’ disponibile anche in altre numerose varianti di colori e di tessuti, oltre ai modelli presenti nel nostro negozio, possono essere realizzati, su richiesta e su misura. Potete personalizzare i pouf con scritte, loghi e marchi aziendali inviateci una mail per conoscere i costi.

Caratteristiche

MADE IN ITALY. Involucro in tessuto tecnico, materiale antistrappo molto resistente, contenente palline di polistirolo espanso ad alta resistenza. Il tessuto tecnico Jive è 100% poliestere (Grammatura 150-300), il poliestere è dotato di un\’elevata resistenza all\’abrasione, alle pieghe e al calore. I prodotti in poliestere presentano una stabilità dimensionale (non si restringono), non si sgualciscono, sono antistrappo. Inoltre sono impermeabili e difficilmente sporcabili. Il poliestere possiede infine ottima flessibilità e peculiare leggerezza. Con sistema di chiusura doppio per evitare la fuoriscita del polistirolo. La collezione Jive è disponibile in 18 colorazioni: Rosso, Arancio, Giallo limone, Rosa, Verde acido, Verdone, Blu royal, Blu scuro, Bianco, Marrone, Viola, Lilla, Grigio, Beige, Nero, Fucsia, Giallo ocra, Verde prato. Grazie alla particolarita\’ del polistirolo riesce a prendere forme ergonomiche e molto confortevoli. Per la pulizia giornaliera utilizzare una spugna immersa in acqua calda e sapone neutro. Sciacquare con acqua pulita avendo cura di asciugare con un panno morbido o tessuto di spugna. In caso di macchie, si raccomanda di pulire, sciacqure ed asciugare il piu\’ in fretta possibile. ATTENZIONE: le misure sono riferite al pouf posizionato a terra e non ai tagli delle fasce di tessuto o ecopelle dalle quali è formato.

Categorie
Design Moderne Pouf e Poltrone sacco

VOGLIA D\’ESTATE? VOGLIA DI POUF A SACCO CUBO DI AVALON!

Non vedete l\’ora che l\’estate incominci? Avete voglia di trasformare la vostra casa in vista dei party della bella stagione? Allora cercate Cubo di Avalon, un pouf a sacco pensato appositamente per arredare gli spazi esterni di casa vostra, regalando loro un tocco di colore e design! Se avete una terrazza, o un giardino, o anche un semplice balconcino e non sapete come rinfrescarne l\’arredamento, Cubo di Avalon è ciò che fa per voi.
\"\"
L\’ecopelle Jazz, che lo riveste, è stata studiata dai progettisti per consentire al pouf a sacco non solo un\’incredibile morbidezza, ma anche di risultare  ideale sia tanto per gli spazi interni quanto per quelli esterni. Questo tessuto presenta, infatti, il vantaggio di essere resistente all\’acqua e agli agenti atmosferici.
Colorato, divertente, morbido e a prova d\’acqua: insomma per chi desidera rendere la propria abitazione ancora più a prova di estate, o per chi vuole arredare con stile gli esterni del proprio locale, o aggiungere alla zona piscina sedute comode e di design, Cubo di Avalon è ciò che sta cercando!
La possibilità, infine, che viene offerta dall\’azienda di poter personalizzare i propri pouf a sacco, permette a Cubo di essere anche un comodo strumento di pubblicità, utile per sponsorizzare il proprio marchio.
Il tutto, a un prezzo incredibilmente vantaggioso: su alcuni rivenditori online, il pouf a sacco arriva a costare solo 35 euro!!!
A proposito di Pouf CUBI.. Sul web trovate anche quello di RUBIK!
Avete presente il cubo di Rubik? Uno dei più complicati rompicapo inventati al mondo? C\’è chi lo ha trasformato non solo in estrema mania, ma anche in un morbido Pouf  fai-da-te! Per chi è abile con ago e filo (con l’aiuto della macchina da cucire) sarà un gioco da ragazzi realizzare il pouf cubo di Rubik: l\’ autrice del blog Obsessively Stitching ha progettato e messo online dei tutorial per cucire dei cubi di Rubik formato pouf!
Nota Bene dell\’azienda sulla collezione Cubo 
Questo modello di pouf e\’ disponibile anche in altre numerose varianti di colori e di tessuti, oltre ai modelli presenti nel nostro negozio, possono essere realizzati, su richiesta e su misura.
La personalizzazione: potete personalizzare i pouf con scritte, loghi e marchi aziendali. Basta inviare una mail per conoscere i costi.

Caratteristiche

MADE IN ITALY. Involucro in ecopelle, molto resistente, contenente palline di polistirolo espanso ad alta resistenza. Con sistema di chiusura doppio per evitare la fuoriscita del polistirolo. L\’ecopelle Jazz è la più degna sostituta di pelli e cuoio. Questo tessuto presenta il vantaggio di essere traspirabile, resistente all\’acqua e all\’usura, ecocompatibile e dunque ecologica in quanto non comporta l\’uccisione di animali. Inoltre un prodotto in pelle sintetica si può pulire con estrema facilità essendo costituito da un materiale perfettamente lavabile. La collezione Jazz è disponibile in 18 colorazioni: Arancio, Bianco, Fuxia, Giallo Ocra, Beige chiaro, Beige scuro, Marrone chiaro, Marrone scuro, Testa di moro, Rosso chiaro, Rosso scuro, Bordeaux, Verde chiaro, Blu notte, Blu chiaro, Grigio chiaro, Grigio scuro, Nero. Grazie alla particolarita\’ del polistirolo riesce a prendere forme ergonomiche e molto confortevoli. Per la pulizia giornaliera utilizzare una spugna immersa in acqua calda e sapone neutro. Sciacquare con acqua pulita avendo cura di asciugare con un panno morbido o tessuto di spugna. In caso di macchie, si raccomanda di pulire, sciacqure ed asciugare il piu\’ in fretta possibile.

Categorie
Design Moderne Pouf e Poltrone sacco Protagonisti di fiere ed eventi

Pouf Sacco al Fuori Salone 2011: l’azienda Spouf protagonista della Terrazza di via Tortona 14 con la collezione Azizz di Beppe Treccia. Ma le sorprese non finiscono qui…

\"\"Per il secondo anno consecutivo è stata scelta l’azienda Spouf per decorare la meravigliosa terrazza di Via Tortona. Mentre si stanno svolgendo gli ultimi preparativi per la settimana del Salone del Mobile che arricchirà Milano con installazioni di luce e oggetti di design prestigiosi, dal 12 al 14 Aprile prossimi., anche i prodotti Spouf sono stati chiamati,  con il loro stile allegro e primaverile, a rivoluzionare l’estetica dello spazio espositivo di via Tortona 14.  I pouf e le poltrone a sacco dell’azienda SPOUF che sarà sponsor tecnico ufficiale delle serate organizzate da Flash Model Management, saranno collocati in maniera fantasiosa e sorprendente,  atti a creare un luogo quasi surreale.  Flash Model Management darà il via a sfilate di moda ed eventi glamour, che saranno accompagnati anche da uno spazio-bar ove poter gustare bevande e cocktail, ovviamente stando seduti comodamente sulle poltrone a sacco messe a disposizione da Spouf.  Una delle serate sarà  per intero dedicata al marchio Spouf:  un delizioso team di modelle e hostess accoglierà i visitatori promuovendo e mostrando loro gli alternativi e frizzanti pouf  di design. Gli ospiti saranno affiancati nel loro viaggio quasi onirico lungo la terrazza, in un percorso fantastico composto di pouf e poltrone a sacco.  Signora dell’evento Spouf sarà in assoluto l’imprevedibile collezione Azizz, una linea di pouff, poltrone e tappeti progettata dal designer Giuseppe Iavicoli aka \”Beppe Treccia\” per Spouf.  La collezione  è davvero alternativa:  la forma dei pouf a sacco è  sensuale, azzardata,  provocatoria senza tuttavia voler suscitare polemiche fini a se stesse. In una società \"\"moderna e ormai privata di qualsiasi “impaccio” pudico, come è la nostra, i delicati contorni di Azizz, che disegnano il seno di una donna fino ai minimi dettagli, non nascono con l’idea di stupire e provare un’ilare risata. Il loro scopo molto più profondo di ciò che mostra l’apparenza.  I pouf a sacco Azizz desiderano infatti guidare l’occhio dello spettatore,  troppo accecato dalle pubblicità, dagli spot, dalle riviste stracolme di immagini hard utilizzate solo a fini commerciali,  alla riscoperta di quel candore intrinseco alla bellezza femminile. Il “seno” di Azizz  è un seno che rimanda all’eccezionale valore della maternità, della famiglia, dell’essere donna e madre e sorella insieme. Un oggetto di design che certo susciterà commenti, ma che speriamo venga compreso a fondo nel suo aspetto in parte ludico, ma per lo più legato a quella tradizionale concezione dell’amore da tempo trafugata dalla modernità e misconosciuta dagli uomini.

Per chi vuole trascorrere una serata all’insegna della moda e del design, Spouf vi aspetta in compagnia delle sue suggestive creazioni al prossimo Fuori salone 2011 alla terrazza 14 di Via Tortona!
 
 
 
\"\"
 
SPOUF: il pouf di design.
La missione di Spouf è la ricerca nel campo delle idee, delle forme e dei materiali.
Nata nel 2008 a Teverola (CE), Spouf ha iniziato il suo percorso esplorando le possibilità offerta dalle finte pelli.
Con una gestione attenta aperta sempre a nuovi traguardi, Spouf punta a diventare il riferimento dei pouf e poltrone di design.
La collaborazione con designer emergenti esponenti di nuove espressività e ricerche, contribuisce all’originalità e varietà del catalogo Spouf, uno dei più articolati del settore.

Categorie
Design La storia dei Pouf Moderne Pouf e Poltrone sacco Protagonisti di fiere ed eventi

Oltre il sacco: una digressione sul… "magico mondo del pouf"

Versatili, coloratissimi, i pouf girano per la casa, trasformandosi all’occorrenza in appoggiapiedi, tavolini per il caffè, pratici contenitori o sedute extra per gli ospiti.

Minimo ingombro e massima praticità sono le parole d’ordine nelle case moderne.
Allora largo agli oggetti versatili, capaci di trasformarsi con un semplice gesto e di assolvere più funzioni.

Il pouf è un complemento d’arredo funzionale, multiforme e multiuso: a seconda delle circostanze può stare in un angolo, arredare una zona di passaggio o essere protagonista al centro del salotto.

Ottimo piano d’appoggio per libri e riviste o per il vassoio del caffè, in un attimo può diventare una comoda seduta per ospitare l’ultimo arrivato o un simpatico sgabello per aggiungere un posto a tavola.

La scelta dei modelli è ampia: dal classico e celebre pouf a sacco, ai modelli più attuali, considerati veri e propri oggetti di design, originali nelle forme e nei colori.

Per quanto riguarda le funzioni, si passa dai pouf che si illuminano a quelli che si trasformano con poche semplici mosse in un letto.

Per chi ha esigenze di spazio, comodissimi i pouf contenitori o quelli con le ruote, facili da spostare a seconda delle necessità.

Pouf multiuso
Una forma, molte funzioni: da seduta informale, a portacose, o addirittura gettacarte. In materiale resistente agli urti, alla luce e alla corrosione, è atossico e totalmente riciclabile.

Duo di Ibebi Design.
Design Paolo Grasselli.
www.ibebi.com

Pouf contenitore
Un simpatico e colorato pouf con seduta amovibile da utilizzare come sgabello o come pratico contenitore. Disponibile in moltissimi abbinamenti di colori.

Candy di Calligaris.
Design Edi e Paolo Ciani.
www.calligaris.it

Pouf libreria
Il singolo modulo provvisto di piano e cuscino può diventare un tavolino o una seduta. In realtà è una libreria componibile in grado di generare infinite combinazioni.

Fluid di Desalto.
Design Arik Levy.
www.desalto.it

Pouf elegante
Linea classica e materiali di qualità per il pouf rivestito in pelle o in tessuto che si adatta ad ambienti diversi. Disponibile in numerose nuances allegre e attuali. Anche in versione bicolore.

Fat-Sofa di B&B Italia.
www.bebitalia.it

Pouf 4 ruote
Ideale per il giardino o il terrazzo, ma anche un’idea giocosa per ingressi e camerette. Facile da spostare grazie alle quattro ruote.

Puffotto di Sintesi.
Design Bruno Rainaldi.
www.gruppo-sintesi.com

Pouf luminoso
Pouf e tavolini luminosi per interni o per esterni. Disponibili anche nel modello ricaricabile, con alimentatore o ad energia solare e forniti di ciambella di galleggiamento per l’utilizzo in piscina.

Campanone di Modoluce.
Design Paolo Grasselli.
www.modoluce.com

Pouf spiritoso
Forma classica e colori shock per un pouf che sembra uscito dal circo. Un pezzo moderno, estroso e variopinto che da solo basta a trasformare una stanza e a dare colore agli ambienti.

Hiroshige di Byblos Casa.
www.bybloscasa.eu

Pouf componibile
Una seduta tonda associata ad un cubo. Entrambi sfoderabili e rivestiti in tessuto tension, solitamente utilizzato per gli arredi nautici, gradevole al tatto e antimacchia.

Poufman di Qayot.
Design Matteo Montani e Francesco Anastasio.
www.qayot.it

Pouf Outdoor
Corde in fibra naturale avvolte come un gomitolo su una struttura di alluminio. Un pouf per esterni dalla geometria complessa, ma dall’aspetto giocoso che può essere un piano d’appoggio o una seduta.

Reel di B&B Italia.
www.bebitalia.it

Pouf design
Linea moderna e colorata per un oggetto difficile da definire. Pouf, sgabello, tavolo o tutte e tre le cose contemporaneamente?

Ippo di Calligaris.
Design Lucidi e Pevere.
www.calligaris.it

Pouf kitsch
Estrosi, originali e coloratissimi i pouf di Altamoda sono diversi dal solito e stanno bene un po’ dappertutto. In camera da letto, in soggiorno e in tutte le stanze che hanno bisogno di un tocco di colore e di un pizzico di ironia.

Altamoda Girl di Altamoda.
www.altamodaitalia.it

Pouf colorato
Una pouf confortevole che può essere usato anche come tavolino, poggiapiedi o sgabello. In vernice stampata con fantasia floreale è indeformabile e adatto anche alla stanza dei bambini.

Popdisc Flowers di Creativando.
www.creativando.nu

(testo tratto dal sito casa-luce)

\"\"

Categorie
Design Moderne Pouf e Poltrone sacco

Pouf e poltrona a sacco Essezeta

\"\"
Essezeta
L\’azienda sammarinese:

Essezeta leader nella produzione di divani e poltrone, nasce nel 1972 a San Marino nell’antica Repubblica.
Quarant’anni circa, sono un traguardo importante per un’azienda che da piccolo laboratorio artigianale, ha saputo trasformarsi in impresa. A guidarla, Alvaro ed Aldo Zonzini, fratelli e soci in questa esperienza imprenditoriale, cresciuta gradatamente, a piccoli passi, spesso con sacrificio, fino ad imporsi e ad ottenere la fiducia di una vasta clientela presente anche in diverse regioni italiane.
Essezeta oggi è un’azienda che può definirsi uno dei fiori all’occhiello del comparto economico sammarinese, grazie ad una costante ricerca e selezione nella qualità dei materiali ed anche ad un’accurata lavorazione che coniuga sapientemente l’antica tradizione artigianale del lavoro manuale del tappezziere, alle più moderne tecnologie. Tutto questo perché divani e poltrone non siano dei semplici oggetti che riempiono la casa, ma siano veri e propri complementi d’arredamento, che denotino con il loro stile e la loro qualità, caratteristiche inconfondibili.

Categorie
Design Moderne Pouf e Poltrone sacco

Due anni oro sono a Milano la mostra per la celebrazione dei 40 anni del celeberrimo Sacco

\"\"Come si sa, per festeggiare i quarant\’anni della poltrona Sacco e della sua ininterrotta produzione, Zanotta presentò, in concomitanza con l\’edizione 2008 del Salone Internazionale del Mobile di Milano, la mostra \”La Commedia del Sacco\”, dedicata alla rivoluzionaria seduta disegnata nel 1968 da Piero Gatti, Cesare Paolini e Franco Teodoro.
Quarant\’anni di storia e quaranta speciali poltrone Sacco Limited Edition, proposte in un allestimento suggestivo e spettacolare, celebrano non solo forse il più originale tra gli oggetti del design, ma anche l\’avvento di un\’idea, un fenomeno di costume, approdato anche al cinema e in televisione, che ininterrottamente ha continuato a conquistare un pubblico vasto e trasversale.
Dal giorno in cui i tre architetti torinesi arrivarono in Zanotta con un \”sacco\” in Pvc per tre quarti riempito di palline di polistirolo con l\’idea di sviluppare un progetto industriale, la poltrona Sacco ha compiuto uno speciale percorso. Da oggetto cult divenuto icona del design leggero, moderno, informale, ha conquistato un indiscusso primato a livello internazionale, affermandosi come una delle massime espressioni della capacità creativa italiana.
La Sacco rappresenta uno dei casi più significativi di prodotto di design capace non solo di superare i tradizionali confini di progetto, riscrivendone interamente le regole, ma anche di interpretare e rappresentare un\’epoca. Nel 1972 viene esposta al MoMa di NewYork e oggi sono 26 i musei internazionali che hanno inserito la Sacco nella loro collezione permanente d\’arte contemporanea o applicata. Oltre al MoMa, il Musée des Arts Décoratifs di Parigi, il Victoria & Albert Museum di Londra, il Museo del Design alla Triennale di Milano.
\”La Commedia del Sacco\” sarà inaugurata martedì 15 aprile 2008 a Milano, in Zona Bovisa, negli spazi di BaseB in via Lambruschini 36, e sarà aperta al pubblico da mercoledì 16 sino a domenica 20 aprile 2008, con orario continuato dalle 11.00 alle 21.00.
L\’esposizione, corredata di catalogo, propone un ensemble di quaranta pezzi unici di poltrone Sacco, realizzate con originali e suggestivi rivestimenti provenienti dalle collezioni storiche e contemporanee di un rinomato produttore di creazioni innovative per l\’haute couture.
In mostra sarà inoltre presentato il video \”Il Sacco\” realizzato da Hélène Guétary  con una co-produzione Steamboat Films, Lobster Films e Centre Pompidou Paris per il canale televisivo Arte France, voluto per raccontare attraverso la storia della poltrona Sacco un\’esperienza di design capace di catturare lo spirito del tempo e rappresentare uno stile di vita.
Su prenotazione, è a disposizione un percorso didattico per i ragazzi delle scuole medie inferiori e superiori.
Per tutto il 2008 proseguiranno le iniziative dedicate ai 40 anni della poltrona Sacco. Dopo Milano, la mostra continuerà il suo tour, toccando Parigi, Tokyo, New York.
Un sito web dedicato, raggiungibile dall\’indirizzo www.zanotta.it raccoglierà notizie storiche, curiosità, informazioni sul Sacco e sulla mostra e per tutto il 2008 sarà possibile inviare e vedere pubblicate, nella sezione di interazione col pubblico, foto del Sacco o sue interpretazioni.
\"\"(nella foto: le 40 versione \”artistiche\” del Sacco)

Categorie
Design Moderne Pouf e Poltrone sacco

C\’è anche chi se lo fa solo…

Fantozzi, si siedi!” E’ con questo fantastico congiuntivo che inizia una delle gag più divertenti del mitico ragioniere: l’ardua impresa di sedersi sulla famigerata poltrona a sacco, meglio conosciuta come “l’orrido pouf”.

In verità il pouf non è affatto scomodo come potrebbe sembrare e, anzi, può dare un tocco di fantasia e di colore in più al vostro soggiorno. Quindi, vediamo insieme come realizzarla!Tenete presente che il procedimento che vado a spiegarvi, dovrà essere ripetuto 2 volte: dovremo infatti realizzare due sacchi, uno interno e uno esterno.

Preparazione

Per quanto riguarda il tipo di stoffa da utilizzare, siete liberi di sbizzarrirvi come volete, considerate solo il fatto che il sacco interno verrà completamente rivestito quindi la stoffa può anche essere una semplice fodera, mentre per l’esterno dei bei cotoni resistenti (tipo i tessuti per tende dell’IKEA, per intenderci) sono l’ideale.Procuratevi anche del polistirolo espanso, vi servirà per l’interno del pouf.

Istruzioni

  • Prendete la stoffa che volete usare per l’interno, ritagliate un cerchio di circa 1 metro di diametro e 3 spicchi di 1,5-2 metri di altezza avendo cura di lasciare le basi (di circa mezzo metro di lunghezza) leggermente arrotondate per accompagnare la circonferenza del cerchio, che sarà la base della vostra poltrona. Le dimensioni fornite sono quelle standard ma, ovviamente potete realizzare la poltrona delle dimensioni che preferite, basta mantenere le proporzioni.
  • Ora cucite (vi consiglio con la macchina da cucire, non a mano) le basi dei 3 spicchi al cerchio e i lati degli spicchi tra di loro, lasciando però aperta la punta (in sostanza, dovreste ottenere un cono con la punta aperta).
  • A questo punto girate la stoffa al rovescio e riempite il cono con  delle piccole sfere di polistirolo espanso (potete trovarlo nei negozi che vendono prodotti per l’edilizia o nelle ferramente), utilizzando proprio la punta che non avete cucito.
  • A questo punto potete chiudere la punta, anche a mano se preferite, basta chiuderla in maniera accurata perché  le palline tendono a scappare in tutte le direzioni!
  • Adesso potete dedicarvi al sacco esterno, che realizzerete esattamente allo stesso modo ma chiudendo uno dei lati lunghi con una cerniera. La punta può essere chiusa subito perché  utilizzerete il lato con la cerniera per girare la stoffa (ricordatevi di cucire la stoffa al rovescio!) e per mettere all’interno il primo sacco riempito di polistirolo. Grazie alla cerniera, potrete togliere il sacco interno con facilità e lavare comodamente il rivestimento. Vi consiglio di abbondare un po’ con le misure del sacco esterno, in modo tale da far entrare quello interno senza troppa difficoltà.
  • Se preferite, c’è un ulteriore procedimento che potete seguire: ritagliate 2 quadrati di 1,5 metri di lato. Sovrapponeteli e cucite insieme 3 dei 4 lati. Usate il lato aperto per inserire il polistirolo e poi chiudete l’apertura allargando i lati e cucendoli dal verso opposto \"\"rispetto agli altri (in poche parole la cucitura deve essere perpendicolare a quella opposta). Costruite allo stesso modo il sacco che va all’esterno ricordandovi di chiudere uno dei lati con la cerniera.